YouTube...... Flickr........ Facebook...... Yahoo...... Gmail...... Hotmail


BENVENUTI NEL MONDO DI DHUUMCATU
via Casilina 525, Roma /// tel.064465152 ///
fax.062424099 /// dhuumcatu@yahoo.it

seguici su:


Profilo ufficiale su Facebook Canale ufficiale su YouTube Album fotografico su Flickr

Siamo Brutti e NEGRI è il nostro orgoglio

শেয়ার করুন- আগামীকাল সকাল ১০.০০টায়, সমাবেশ- Largo Argentina
--------COMUNICATO STAMPA------------
MANIFESTAZIONE, Sabato 04-11-2017
Alle ore 10.00 in Piazza Benedetto Cairoli- Roma 
------------------ Vicino Largo ARGENTINA-----------
Cari concittadini, come avrete appreso dai fatti di cronaca la notte tra il 28 ed il 29 ottobre un gruppo di ragazzi italiani, verso le due di notte, ha massacrato un ragazzo del Bangladesh che stava tornando a casa dopo il lavoro. 
Perché gli hanno fatto questo? Forse perché è un IMMIGRATO? O forse perché ha la PELLE NERA? Cosa ne pensate? 
Per noi quest’aggressione non è un episodio isolato, ma ben programmato, e ci sembra evidente che la politica italiana, tramite i media, in un periodo di difficoltà come questo, tende ad inculcare nelle menti di tutti gli italiani odio (soprattutto nei giovani che si sentono così motivati e giustificati a fare atti di razzismo). Questo oramai è un problema sociale ed anche politico. Contro questa aggressione nessun partito politico di Destra ha mostrato alcuna forma di solidarietà alla vittima. Denunciamo questa politica razzista e fascista organizzando questa manifestazione in piazza Benedetto Cairoli a Roma, siete tutti pregati di partecipare e di esprimere la vostra opinione.

Kartik è nostro Fratello

Contro il Razzismo
Manifestazione 
Sabato 04-11-2017
Alle ore 10.00
a Roma - Piazza Benedetto Cairoli

La minoranze Islamica in Birmania , ONU che cosa fa ?

শেয়ার করে পৌছানো আপনার দায়ীত্ব- ধন্যবাদ
স্বারক লীপি

Al Onu
Al Parlamento UE
Al Parlamento Italiano
Alle Giunte Regionale - Italiano
Alle Giunte Provinciale- Italiano 
Alle Giunte Comunale- Italiano
Alle Giunte Municipale- Italiano

Epc. Uffici Pubblici
Oggetto: Persecuzione 
della minoranza 
Islamica in Birmania

Add caption
Le associazioni firmatarie qui sotto, Vi denunciano il fatto che il governo della Birmania da anni sta massacrando la popolazione ROHINGAY , o meglio specificare che sta massacrando la minoranza Islamica insieme anche a persone di altra fede come quella induista. Ultimamente il Governo e il suo Presidente Aung San Suu Kyi hanno mirato questa etnia, in quanto la signora è appoggiata ed è acclamata dal mondo intero dopo essere stata insignita del premio Nobel per la pace. Ma dov’è il suo merito, se lei stessa supporta una causa così disumana? Ma davvero non ci rendiamo conto di quello che realmente sta accadendo?
I militari con l’aiuto dei cittadini birmani di fede buddhista, stanno perseguitando nei modi più disumani ed impensabili le minoranze di altra fede (in particolari gli islamici).
Non si comprende per quale ragione gli Stati e le vari istituzioni non si siano mai interessate a questa causa tanto quanto la generale opinione pubblica. 
Proprio per questo disinteressamento è difficile avere anche una semplice autorizzazione dalla Questura per un corteo nelle piazze del Centro della città.
Forse ancora nessun ha capito che ha superato il limite della barbaria che HITLER ha fatto contro gli Ebrei. Il dittatore HILTER non faceva a pezzi il corpo degli Ebrei, invece il Governo Birmania e Aung San Suu Kyi dopo l'uccissione dei musulmani fanno a pezzi i loro corpi e buttano al fiume per i coccodrilli e a terra per gli ucellli AVVOLTOI 
Poiché noi sotto firmatari riteniamo che tutti i genocidi siano ingiusti a prescindere, a maggior ragione uno come quello in Birmania che attualmente si sta svolgendo in modo disumano col supporto del Nobel per la pace Aung San Suu Kyi e dei buddhisti suoi seguaci, chiediamo di discutere il problema a livello politico sociale e in aggiunta il vostro intervento a favore delle minoranze e degli indifesi.
Grazie infinite per la Vostra disponibilità e Vi auguriamo un buon lavoro e Lavoriamo tutti e tutte per la pace.
Con un saluto di cuore:
Ass. Bangladesh in Italy, Olama Council of Italy, Ass. Greater Dhaka, Ass. Greater Faridpur, Ass. Greater Comilla, Ass. Greater Noakhali, Ass. Greater Sylhet, Barisal Bivag, Manikgonj Zela Somity, Gazipur Somaj kollan Somity, Brihottor Dhaka Jubo Porishod, Brihottor Sylhet Jubo Songho, Mohila Songshta, EPBA, Olama Foundation, Bangladesh Banker Baboshai Somity, Bangladesh Banker Somity, Jubo Baboshai Somity, Ass. Euro-Asia Culture, San Paolo Samajik Songothon, Cento Celle Okko Porishod, Ass. Amora Sobai, Habigonj Jela Basi, Ass.Pakistana in Italy, Ass. Indiana in Italy, Ass. Nord Africana i Italy e Dhuumcatu

Manifestazione 18 Set 2017 - Birmania


   আমার সন্তানকে বাঁচতে দাও
   Comunicato STAMPA- 
প্রেস বিজ্ঞপ্তিঃ মহা সমাবেশ, ১৮ সেপ্টম্বর  ২০১৭, বিকাল ৪.০০টায়
La minoranza islamica in Birmania è vittima di genocidio e sostanzialmente nessuno muove un dito contro il Governo del partito di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace ?. Se invece i Rohingya oppongono resistenza allora si parla di come nel caso della resistenza Palestinese all'occupazione militare da parte di Israele. Contro questo doppio standard, contro questa ipocrisia internazionale:
Manifestazione 18 Set 2017, Ore 16.00 
Piazza Esquilino, Roma 
Siete Tutti Invitati

Preghiera al Colosseo Dhuumcatu

All’On.Presidente della Repubblica Italiana
Oggetto: Ricorso Straordinario

Il sottoscritto Siddique Nure Allam detto Bachcu nato a Dhaka il 01-01-1965 in Bangladesh, residente a Roma in Via Fanfulla da Lodi 6,
in qualità di presidente dell’Associazione Dhuumcatu, sita a Roma in via Casilina 525, presenta alla S.V. il RICORSO avverso un diniego da parte della Questura di Roma, datato 29 agosto 2017 ma senza numero di  riferimenti ne protocollo, per lo svolgimento di una manifestazione che deve tenersi in data 1 settembre 2017.
Segue descrizione dei fatti.
In data 22 agosto il sottoscritto comunicava alla Questura di Roma, a mezzo posta elettronica PEC, il preavviso per l’utilizzo di spazio pubblico in concomitanza con la Festività religiosa islamica dal nome“Festa del Sacrificio”, per la data del 1 settembre, dalle ore 7 del mattino e fino alle ore 11, presso l’Arco di Costantino a Roma (zona Colosseo). Questo preavviso faceva seguito ad un'altra comunicazione del 16 agosto sempre per la stessa manifestazione, e ad altre comunicazioni con la Questura sintetizzate nella presente ed allegate alla stessa.
Il 23 agosto il nostro ufficio stampa, vista l’imminenza della scadenza, ha pubblicizzato l’evento in programma con un comunicato stampa in cui per prima cosa si precisava che eravamo in attesa di autorizzazione da parte della Questura. La notizia veniva lanciata in questi termini anche dall’Ansa, e quindi tale situazione di attesa ha avuto adeguata pubblicizzazione.
In data 25 agosto il sottoscritto si recava personalmente presso l’UfficiodiGabinetto della Questura di Roma, per ritirare l’autorizzazione. In quell’occasione il sottoscritto veniva informato che tutti i funzionari erano impegnati in riunione per la manifestazione del 26, indetta a favore del diritto abitativo a Roma. Veniva quindi chiesto al sottoscritto di ritornare il martedì seguente, 29 agosto (per un evento che, lo si ricorda, doveva avere inizio alle 7 del mattino del 1 settembre).
Visti i recenti accadimenti internazionali, non ultimi alcuni pronunciamenti di Papa Francesco, per l’occasione l’Associazione Dhuumcatu ha pensato di legare l’evento religioso alla denuncia di crimini ed ingiustizia, come i recenti tragici fatti di Barcellona, e più in generale per sottolineare la distanza tra questo tipo di attentati e la Religione Islamica.
L’Associazione Dhuumcatuorganizza la celebrazione in piazza delle due feste annuali islamiche, a partire dai tragici fatti dell11 settembre 2001 (Torri Gemelle di New York) con il preciso intento di mostrare pubblicamente in cosa consiste la pratica del culto islamico.
Si precisa in oltre che tali pubbliche manifestazioni si sono sempre svolte in accordo con la questura di Roma. Nella sola Piazza Vittorio Emanuele II abbiamo svolto ben 33 manifestazioni, sempre pacifiche, che non hanno creato alcun tipo di problema.
L’Associazione Dhuumcatu ha organizzato diverse manifestazioni per altre minoranze religiose, come quella induista, ed eventi a carattere non religioso, come il Capodanno Bengalese, da ben 19 anni, ed anche in occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre che ricorre il 21 febbraio.Tutti questi eventi, da 18 anni, hanno avuto sempre adesioni istituzionali, dal livello locale a quello nazionale (compresa la Presidenza della Repubblica), ed anche accademiche.
Da anni le iniziative di Dhuumcatu sono anche oggetto di studio da parte di ricercatori (sociologi, antropologi, ecc.) per le tematiche della convivenza multiculturale e multi religiosa.

Per la Festa del Sacrificio di quest’anno, come da oltre 15 anni, Dhuumcatu aveva comunicato con largo anticipo alla Questura l’intenzione di utilizzare Piazza Vittorio Emanuele II, angolo via Principe Eugenio. Per la prima volta si è creato un conflitto con altre associazioni che chiedevano la stessa area, per lo stesso giorno. La soluzione proposta dalla Questura prevedeva, in nome di un arbitrario principio di rotazione,  che le diverse associazioni utilizzassero lo stesso posto per la preghiera alternandosi con intervalli di qualche ora  e così equiparando la nostra associazione (che commemora allo stesso modo allo stesso posto da quasi vent’anni la festività ad altre che per la prima volta ne chiedevano l’utilizzo (come se la nostra associazione chiedesse, ad esempio, per il 1° maggio lo spazio da anni utilizzato da Cgil-Cisl-Uil a Piazza San Giovanni , o per il 2 giugno Via dei Fori Imperiali, invocando il principio di rotazione, per cui chi utilizza uno spazio da anni, per una ricorrenza, deve lasciar posto a chi lo chiede per la prima volta ?
Abbiamo cosi rifiutato la proposta di essere spostati in un altro angolo della piazza. Si allega nostra risposta alla Questura ( allegato la copia).

In tutti questi anni l’Associazione Dhuumcatu ha organizzato, sempre senza creare alcun tipo di problema, la preghiera islamica in diverse piazze, tra cui Piazza Venezia nel 2011, ed anche presso lo stesso Largo di Costantino (Colosseo) il 21 ottobre 2016, quindi pochi mesi fa. Nell’area si svolgono di norma tutti i tipi di manifestazione, e la richiesta di Dhuumcatu era per le ore 7 del mattino

La nostra valutazione resta che una manifestazione coi fini dichiarati, oltre alla Preghiera della Festività, può essere svolta come da richiesta, anche alla luce di tutto quanto sopra esposto.



Visti i tempi brevissimi
SI CHIEDE
 un Suo urgente intervento a seguito del diniego notificatoci il 29 agosto (allegato).

Si chiede l’annullando del provvedimento del Questore di Roma per i seguenti motivi
1)    il provvedimento non ha alcun riferimento ne protocollo, il che ha reso problematico il ricorso all’Autorità Giudiziaria e/o Amministrativa.
2)    nello stesso viene detto che alla data del 29 non era stato presentato preavviso ai sensi dell’art.18 TULPS, e poco dopo nello stesso c’è scritto che si <>
3)    nel provvedimento c’è un riferimento ad una critica mossa dal sottoscritto all’operato della Questura in questi ultimi tempi, per altre manifestazioni negate, e per la gestione della vicenda in questione;questo riferimento pare al sottoscritto che sia stato decisivo nel diniego perché ho utilizzato civilmente lo strumento della critica e questo non va bene per la Questura di Roma;
4)    nel complesso si ravvede una limitazione delle libertà civili di manifestare ed una specifica limitazione alla Libertà di Culto, che sembra ricollegabile al clima mediatico generale, che trova però riscontro anche in dichiarazioni politiche ed istituzionali, non ultime quelle di Stefano Spagnoli del Sindacato di Polizia CONSAP che parla di <> ( allegato n° 4)

Grazie infiniti per il suo intervento
Distinti Saluti
Nure Alam Siddique detto Bachcu
Ass. Dhuumcatu
Roma: 30-08-2017


Manifestazione Islamica Vietata dalla Questura

La Questura di Roma ha vietato la Preghiera con Manifestazione del 1° Settembre all’Arco di Costantino (Colosseo) per motivi di sicurezza (il luogo è considerato obiettivo sensibile del terrorismo internazionale). 
Celebreremo la Festa del Sacrificio in Largo Preneste, alle ore 7:00 del 1° settembre 2017. 
Per l’occasione ci pronunceremo sulle tematiche per le quali ci viene frequentemente chiesto di prendere posizione, come il recente attentato a Barcellona, e su tematiche di solito snobbate, come l’islamofobia, la persecuzione dei musulmani nella Birmania del Premio Nobel Aung San Su Key, e le limitazioni al Culto Islamico nella città di Gerusalemme ad opera dello stato di Israele. 
Invitiamo la stampa a seguire questo evento carico di contenuti, incentrato sulla pace e la giustizia, e per il quale era stata chiesta la location nei pressi del Colosseo, che ci è stata negata, e per il cui diniego stiamo valutando il ricorso al TAR




Manifestazione con la Preghiera e la Preghiera con la Manifestazione

Birmania sta sotto la missione killer
Barcellona sta sotto un sciocco
Bangladesh sta sotto l' acqua
Gerusalemme sta sotto pressione
In Italia noi chiediamo di Pregare sotto il COLOSSEO
per la Pace nel mondo e denunciare contro le varie aggressioni ed attentati.

L' appuntamento è il
1 Settembre-2017
Venerdì alle ore 7.30

Eid ul Adha 2017 a Colosseo

http://www.ansa.it/lazio/notizie/2017/08/23/barcellonasit-in-musulmani-a-roma-l19_0a77f476-b2a1-475c-ba28-28f464c91c0e.html
----------
1° settembre 2017                     alle ore 7.00                               di Mattina
Preghiera                                   Eid ul Adha del      
Sacrificio Abramo


Attenzione: Siamo in attesa per aver l’autorizzazione dalla Questura di Roma


In questa ricorrenza i musulmani ricordano il Sacrificio di Profeta  Abramo, su di lui la pace, e sarà anche l’occasione per ribadire  la nostra indignazione nei confronti di attentati come quello a Barcellona di pochi giorni fa in cui hanno perso la vita 15 persone, tra cui 3 italiani.
Noi ribadiamo che tutti questi morti sono creature di Dio, Allah, e che nessuna religione giustifica questi attentati, tantomeno l’Islam. Solo persone malate nella mente e nello spirito possono compiere queste nefandezze in nome della religione.
L’Islam è estraneo a questi atti vili. I musulmani dell’associazione Dhuumcatu e di altre associazioni della comunità bengalesi e non solo affermano con vigore che questi comportamenti disumani sono totalmente estranei alla religione islamica.
Questi criminali devono sapere che non potranno mai considerarsi musulmani coloro i quali costituiscono un pericolo per gli altri, anche con le parole pronunciate.
L’associazione Dhuumcatu ed altre associazioni della comunità immigrate  invitano tutte e tutti a partecipare all’evento, per vedere da vicino in cosa consiste la pratica della religione islamica, nella fede, nella preghiera, e nella denuncia.

Ufficio Stampa
Il dhuumcatu
Info: 3398127020 ( solo con sms)

Oppure Social net work:   https://www.facebook.com/bachcu.dhuumcatu

Preghiera Fine Ramadan a PIazza Vittorio, Marrnella e Largo Preneste



Preghiera di Fine Ramadna: Domani oppure dopo domani 26 Giugno 2017  
Piazza Vittorio- Dalle ore 7.00- alle ore 10.30
Largo Preneste- Dalle ore 8.00 alle ore 9.00
Marranella Perestrello- Dalle ore 7.10 alle ore 9.30
siete tutti invitati


Cos'è il Ramadan? Il Ramadan è il nono mese del calendario islamico e dura circa trenta giorni.

Cosa significa calendario islamico? Il calendario islamico è un calendario lunare in cui l'anno zero corrisponde al 622 d.C., anno in cui il profeta Maometto (Mohammed S:) e i primi devoti musulmani si trasferirono dalla città di Mecca a quella di Medina, nell’emigrazione storica nota come l'Egira. Per i musulmani l'anno corrente è il 1438.

Perché il Ramadan non è mai nello stesso periodo dell'anno? Il calendario lunare dura circa dieci giorni in meno rispetto a quello solare gregoriano, utilizzato nella maggior parte del mondo. Ogni anno, quindi, tutti i mesi islamici arrivano con dieci giorni di anticipo rispetto all'anno precedente.

Perché è un mese sacro? Secondo la tradizione islamica, i primi versi del Corano furono rivelati al profeta Maometto proprio durante il Ramadan, nella notte di Laylat al-Qadr, che corrisponde a una delle notti dispari negli ultimi dieci giorni del mese. I musulmani credono che in questa notte Dio perdoni ogni peccato e esaudisca ogni desiderio, ma non avendo la certezza di quale notte si tratti esattamente, i fedeli passano tutte le notti dispari degli ultimi dieci giorni a pregare.
In cosa consiste il digiuno? Il digiuno è spesso largamente inteso come un'astinenza dal cibo, ma non è solo questo. I digiuni del Ramadan prevedono che ci si astenga dal bere, mangiare, avere rapporti sessuali, mentire, fumare, usare un linguaggio scurrile e fare la guerra. Bisogna essere più devoti possibile, fare beneficenza e passare molto tempo a leggere il Corano e meditare. Il Corano è diviso in 30 parti uguali chiamate juz', e molti fedeli ne leggono una al giorno in questo mese.

Quanto dura il digiuno? Il digiuno comincia prima dell'alba e termina dopo il tramonto. Non bisogna mangiare o bere nulla nelle ore di luce. Nei Paesi più a nord, dove durante l'estate il sole non tramonta o tramonta solo brevemente, si tendono a rispettare gli stessi orari della Mecca, o possono seguire l’orario di digiuno dei paesi più vicini. 

Chi deve digiunare? Il digiuno in questo mese è obbligatorio per tutti i fedeli che possono sostenerlo. Bambini, anziani, persone malate, viaggiatori e donne incinte, in fase di allattamento o mestruate, sono esenti dall'obbligo religioso.

Cosa succede se non si rispetta il digiuno? Se una persona non è in grado di digiunare deve dare un pasto a un povero per ogni giorno di digiuno che salta, e se riesce deve ricuperare i giorni non digiunati prima dell'arrivo del prossimo Ramadan.

Perché si digiuna? Per disciplinarsi e purificarsi. I musulmani imparano a controllare le loro voglie e reprimere i loro istinti. Imparano a essere padroni di se stessi e si avvicinano a Dio.

Si può mangiare qualsiasi cosa al termine del digiuno? Sì. Dopo aver recitato una brevissima preghiera, si è soliti mangiare datteri o bere acqua per aprire il digiuno, come faceva il profeta Maometto. E consigliato mangiare cose sane e nutrienti che non appesantiscano lo stomaco.

Cosa succede dopo l'ultimo giorno di digiuno? Si festeggia. La festa che cade alla fine del Ramadan si chiama Eid ul Fitr. I festeggiamenti cominciano con il sorgere della luna nuova. Durante l'Eid, i musulmani indossano i loro vestiti migliori, partecipano in processioni religiose, si scambiano regali, passano del tempo con la loro famiglia, mangiano abbondantemente e si augurano a vicenda Eid mubarak, ovvero "buon Eid". La maggior parte dei fedeli dona soldi in beneficenza per assicurarsi che anche i meno fortunati possano festeggiare

Ass. Dhuumcatu, Via – Casilina, 525, sito: WWW.DHUUMCATU.ORG


Bengalesi in Torpignattra con l'ifter Pubblica

IFTER PUBBLICA 11-06-2017, Largo Bartolomeo Perestrello
Torpignattra- dalle ore 20.00 - fino 21.00 siete tutti invitati
Festa della Religione Islamica “Ramadan”

Vi informiamo che il 27 maggio è iniziato Ramadan, il mese del digiuno praticato da tutti i musulmani del mondo.
Il digiuno inizia dal “Fajr”, intorno alle 3.20 del mattino, fino al tramonto del sole.
Assalamualikum Warahmatullah,
La nostra Associazione festeggerà il Ramadan e invita anche voi a partecipare all’evento religioso e culturale Islamico, una possibilità per stare insieme e conoscerci meglio.
Come ogni anno stiamo organizzando un “ Iftar Pubblico” .
Che cos'è l’Iftar?
L’Iftar è un pasto che unisce tutti i musulmani a tavola dopo una lunga giornata di digiuno.
Stiamo organizzando questa giornata proprio per presentare alla società Italiana la cultura e le usanze islamiche.
Per incentivare la convivenza multi religiosa abbiamo invitato anche i rappresentanti di altre fedi.
Tutti i fedeli di diverse religioni interverranno per parlare della convivenza sociale e per ricordarci che la religione è un ponte per la fratellanza non uno strumento per dividere gli essere umani.
Iftar Pubblico, il pasto è gratuito
Domenica , 11-06-2017, Ore 20.00
A Largo Bartolomeo Perestrello- Torpignattara
Siete tutti invitati, nonché siete vivamente pregati di diffondere questa notizia e di essere presenti per trasmettere la convivenza. Noi crediamo in Voi cittadini come punto di partenza per la convivenza.
Evento organizzato dall’Associazioni: Greater Dhaka Somity
Fino adesso hanno Aderito:
Ass. Bangladesh in Italy, Ass. Indiana, Ass.Pakistan, Ass. Afganisthan
La DUA e Preghiera guidato dalla Sala Preghiera: Masjeed-e-Rome
Co-ordinato dall’associazione Dhuumcatu Onlus.
Siete tutti invitati
Ufficio Stampa:
Info: 064465152, 3398127020
যাহারা অথবা যেই সংগঠন অংশ গ্রহন করতে চান নীচের নাম্বারে যোগাযোগ করুন।
Per adesione: 3275697209,3291160919, oppure:dhuumcatu@yahoo.it
রবিবার, 11-০৬-২০১7 ইফতার মাহফিল
আপনি আমন্ত্রিত
ভিয়া মারানেল্লা কাঁচা বাজার সংলগ্ন BANGLA PARK , Piazza Bartolomeo Perestrello-- Torpignattara
ধর্ম ও ইতালীর সমাজ ব্যবস্থা
আস্সালামুআলাইকুম, প্রিয় সাথী ও বন্ধুগণ। পবিত্র রমজান চলছে আমাদের মাঝে । মহান আল্লাহতায়ালা সকলকে রোজা রাখার তৌফিক দান করুন।
নামাজ, রোজা, পশু কোরবানী ইত্যাদি বিষয় গুলি কি ইতালীর সমাজ ব্যবস্থা, অথবা ইতালীর রাজনৈতিক কর্মসূচী কিংবা প্রশাসন অবগত আছেন ? যদি না থেকে থাকে, এই তথ্য গুলি তাহাদের নিকট তুলে ধরার দায়ীত্ব কে নিবে ?
আমাদের ধারনা এই দায়ীত্ব আপনার, আমার সকলের। আপনি কি জানেন, একজন পুলিশ যখন কোন মুসলিম বিদেশীকে স্বাভাবিক একটি কন্ট্রল করার জন্য পথ রুখে দাড়ায়, আর সেই সময়টা যদি একজন রোজদারের জন্য ইফতারের সময় হয় কিংবা শেহেরীর সময় ঘটে, তখন সেই পুলিশকে এই তথ্যটা দিবার দায়ীত্ব সামাজিক ভাবে সকলের ?
যদি সামাজিক ও রাজনৈতিক ভাবে এই তথ্য গুলি ইতালীর সমাজ ব্যবস্থা ও প্রশাসনের নিকট তুলে ধরতে না পরি তবে, প্রতিটি নামাজী লোক, রোজদার বিভিন্ন সময় এমন এক অবস্থার পরিস্থিতিতে পরবে যে, পূর্ণদিন রোজা রাখার পর তিনি সময় মত ইফতার করতে পারলেন না। আবার এমন ও হতে পারে পূর্ণ মাস সিয়াম করার পর ঈদের নামাজ আদায় করতে পারলেন না, কারন আমরা আমাদের এই ধর্মীয় দিক গুলি ইতালীর সমাজ ব্যবস্থার নিকট পূর্ণ ভাবে তুলে ধরতে পারি নাই।
এযাবৎ আপনারা জানেন, ২০০১ এর নিউইয়র্ক সিটির দূর্ঘটনার পর যখন সমস্ত পশ্চিমা বিশ্বে মুসলিমদের উপর অহেতেুক অত্যাচার শুর করে, এর বিপক্ষে আপনাদের সহযোগীতায় ইতালীর রোম শহরে একটি গণমিছিল এর আহ্বান করা হয়, সেই মিছলি রোজার মাসে থাকায় এবং মিছিলের সময় ইফতার এর সময় এর সাথে এক হওয়ায়, রোম শহরের প্রানকেন্দ্র ভিয়া কাভোর বন্ধ করে দিয়ে প্রথম বারের মত ইতালীর রাজপথে মাইকে মাগরিবের আজান, নামাজ ও ইফতার এর ব্যবস্থা করা হয়।
সেই মিছিলেই ঘোষনা দেওয়া হয় ইনশাহ্আল্লাহ খোলা মাঠে পবিত্র ঈদুল ফিত্র এর নামাজ আদায় করা হবে। প্রশাসনের সাথে রাজনৈতিক ভাবে মোকাবিলা করে আল্লাহর রহমতে, আপনাদের সকলের সহযোগীতায় ও মসজিদ - এ - রোম এর খতিব জনাব মিজানুর রহমানের পূর্ণ সাহসিকতায় আমরা খোলা মাঠে নামাজও আদায় করি। এর পর বর্তমানে দীর্ঘ ১৪ বছরে রোম শহরের বিভিন্ন স্থানে খোলা মাঠ সহ ইতালীর বিভিন্ন স্থানে খোলা মাঠে নামাজ আদায় হচ্ছে।
ঠিকে সেই রুপ, ভাবে আমাদের উচিৎ হবে, রোজা ও ইফতার বিষয়টি ইতালীর সমাজ ব্যবস্থার নিকট ও তাহাদের রাজনৈতকি কর্ম সূচীতে এর প্রভাব ও প্রচার করতে হবে। আর সেই কারনেই আমরা মনে করি কম করে হলেও একদিন সকলে একত্রিত হয়ে খোলা মাঠে ইফতারের ব্যবস্থা করি এবং সেখানে ইতালীয়ান রাজনৈতিক নেতৃবৃন্দ থেকে শুরু করে প্রশাসনের সকল কর্মকর্তাগণদের আমন্ত্রন জানাই।
যেমনটি করা হয়ে ছিল, পিয়াচ্ছা ভেনেসিয়াতে, সকল টুরিষ্ট ও ইতালীর প্রশাসনের সম্মুক্ষে মুসলিমদের জন্য একটি আলাদা কবরস্থান পাওয়ার জন্য।
ঠিক সেই রুপ ভাবে ইফতার মাহফিলেও তাহারা উপস্থিত হয়ে দেখুক একজন মুসলিম কি প্রকারে রোজা রাখে এবং কি প্রকারে ইফতারের ব্যবস্থা করে? শুধু তাই নয় আমাদের মা-বোনদেরকেও ইফতার মাহফিলে অংশগ্রহন করা একটা সুযোগ করে দেওয়া উচিৎ। কারন মসজিদ গুলিতে মহিলাদের অংশগ্রহনের কোন সুযোগ থাকে না। আর সেই সুযোগটা নিচ্ছে, ইসলাম বিদ্ধেষী কিছু লোক, তাহারা অপপ্রচার করছে যে, ইসলাম ধর্মে যেখানে পুরুষ থাকবে, সেখানে মহিলারা যেতে পারবে না।
তাই আমরা আপনাদেরকে অনুরোধ করছি, বৃহত্তর ঢাকা সমিতি ইতালীর আয়োজনে, মসজিদ-এ-রোম এর অংশগ্রহনে খোলা মাঠে গণইফতার-২০১7 তে সকলেই অংশগ্রহন করি, সাথে আপরকে অংশগ্রহন করার জন্য অনুরোধ করি। আপনার অংশ গ্রহন ও অনুরোধ আগামী দিনে ইতালীর সমাজ ব্যবস্থায় রোজা ও ইফতার প্রতিষ্ঠিত হবে ইনশাহ্আল্লাহ। শুধূ তাই নয়, যদি আমরা সকলে একত্রিত হয়ে এই প্রকার অনুষ্ঠান গুলি আয়োজন করতে পারি, একদিন এমনও হতে পারে যে, সকল ধর্মের ঊৎসব দিন গুলি সরকারী ছুটি দিতে বাধ্য থাকিবে।
আমরা শুধূ মাত্র ইসলাম ধর্মের কথাই বলছি না, সকল ধর্মের ধর্মীয় অনুষ্ঠান ও সংস্কৃতি ইতালীর সমাজ ব্যবস্থার নিকট তুলে ধরা আমাদের দায়ীত্ব, যেমন টি আমরা সনাতান (হিন্দু) ধর্মের দূর্গা পুজাঁর জন্য প্রশাসনের সাথে মোকাবিলা করে খোলা মাঠে পিয়াচ্ছ ভিত্তরিও পার্কে পূজাঁ পরিচালনা করার জন্য আমাদের সাধ্য মত সাহায্য করেছি।
তাই আসুন সকলে কাধেঁ-কাধঁ মিলিয়ে, একে অপরের পার্শ্বে বসে, সাদা-কালো, ধনি-দরিদ্র ভেদা-ভেদ ভুলে বৃহত্তর ঢাকা সমতি,ি ইতালীর আয়োজনে গণইফতার-২০১7 তে স্বপরিবারে অংশগ্রহন করি। সাথে আপনার পরিচিতি অন্য ইতালীয়ান বন্ধুদেরকেও স্বজাতি বন্ধুদের সাথে দাওয়াত করি।
বশিষে করে আমরা অনুরোধ করব সকল সামাজকি, আঞ্চলকি, সাংস্কৃতকি, রাজনতৈকি, র্ধমীয় সংগঠন এই অনুষ্ঠানে অংশগ্রহন করে এই অনুষ্ঠানটরি গুরুত্ব সকলরে নকিট তুলে ধরুন। মহান আল্লাহতালা আমাদরেকে রোজা রাখার ও সকলে একত্রতি হয়ে ইফতার করার তৌফকিদান করুন—আমনি !!!
ওভঃধৎ চঁননষরপধ, উড়সবহরপধ, 11-০৬-২০১7
গণইফতার-২০১7
11-০৬-২০১7, রবিবার
স্থানঃ ভিয়া মারানেল্লা কাঁচা বাজার সংলগ্ন
BANGLA PARK- Piazza Bartolomeo Perestrello
মাগরিবের নামাজ ও মহিলাদের অংশগ্রহনের সুব্যবস্থা থাকবে।
আয়োজনেঃ বৃহত্তর ঢাকা সমিতি